Typewriter

Typewriter
I contenuti di questo blog non possono essere riprodotti, neanche in parte, senza l'autorizzazione scritta dell'Autrice.

martedì 9 settembre 2014

Betty_ Roberto Cotroneo





















 
Betty 
Roberto Cotroneo
Bompiani
2013
p. 192


" E forse un buon romanziere dovrebbe saperlo che i ritorni sono sempre rischiosi, perché togliere dalla teca della memoria un fossile fragile, friabile ed esporlo all'aria, alla luce, rischia di distruggerlo"

Betty è la protagonista di un romanzo di George Simenon.
Betty è una donna che in realtà si chiama Pauline, e che ama prendere le sembianze del personaggio di Simenon, sull’isola di Porquerroles, dove viene ritrovata annegata. Non è un suicidio, è stata assassinata.
George Simenon in persona, vecchio, malato e depresso dopo il suicidio della figlia Marie Jo (tanto da aver abbandonato la scrittura) si trova sull’isola di Porquerroles per trascorrere qualche giorno di riposo. Sarà costretto ad indagare come Maigret sull’omicidio di Betty.
Betty è un giallo molto particolare, diverso dai classici gialli, perché non abbiamo un commissario che indaga a ritroso a partire dagli indizi, o meglio non abbiamo solo questo. Qui ad indagare è Simenon, come se si trattasse di uno dei suoi gialli, ed è anche colui che narra la vicenda in prima persona. Particolarità nella particolarità.
Betty è un giallo psicologico, un giallo dei sentimenti, ma anche un giallo letterario perché si sovrappongono più narrazioni: la vicenda narrata nel romanzo di Simenon, la vicenda narrata in questo libro, la vita reale dello scrittore, tratta da le  << memorie intime >>
Lo stile di Roberto Cotroneo, che ho apprezzato in questo libro e ancor più nel #sognodiscrivere (Utet libri, per la recensione clicca qui) è uno stile affascinante, realistico e poetico contemporaneamente, che non si può non finire per adorare. Una scrittura onesta e delicata allo stesso tempo,  che in “Betty” rende bene la malinconia e l’atmosfera ovattata, e nel “#sognodiscrivere” tranquillizza, rilassa, trasporta e fa sognare.
Roberto Cotroneo è uno scrittore che ho scoperto da poco, che voglio leggere "in toto".
Se non lo avete ancora fatto, quando lo scoprirete anche voi, non lo lascerete più ne sono certa.

© Miriam Caputo  riproduzione riservata


"Gli specchi riflettono immagini, ma non riflettono i dolori che hai dentro. E la scrittura racconta i dolori ma non restituisce immagini, immagini certe. Ogni lettore vede i personaggi a modo suo. Incluso l'autore che inventa i personaggi"







George Simenon
Memorie intime
Adelphi
2009
II edizione








Betty, George Simenon

Adelphi 
1992











le immagini sono tratte dal web




Nessun commento: